lunedì 1 febbraio 2010

L'ONDA

Questo film tedesco uscito due o tre anni fa e vincitore di un Sundance film festival è un vero e proprio pugno nello stomaco. Il presupposto da cui parte la storia è molto semplice, può nella nostra società ed in particolare in quella tedesca riformarsi il nazismo? abbiamo creato tutti gli anticorpi necessari affinchè questo non accada o come alcuni dicono dalla storia l'umo non impara nulla?
La storia realmente accaduta in un liceo tedesco, fa nascere più di un dubbio sul fatto che avvenimenti tragici ed ideologie stupide come quella nazifascista non possano più attecchire tra i giovani. In quel liceo,infatti, un professore di storia decide  durante un seminario di far capire ai suoi studenti come sia facile che idee razziste ed autoritarie si possano insinuare tra di loro, creando questo movimento chiamato l'Onda  con regole comportamentali molto ferree. Il problema nascerà nel momento in cui il professore si renderà conto che questo progetto di carattere teorico è andato un po' oltre quelli che erano i suoi obbiettivi.
Questo è un film che non usa effetti speciali, che non è basato su frasi ad effetto o su romanticissime quanto sdolcinate storie d'amore, però se qualcuno lo definisse un film horror ci potrebbe anche stare, perchè fa venire i brividi solo il pensiero che determinate ideologie possano riprendere vigore e purtroppo osservando il mondo si può notare che questa fiction non è tanto distante dalla realtà. 
Questo è un film da vedere assolutamente perchè fa riflettere e toglie qualche ragnatela di troppo dal cervello.

Nessun commento: