lunedì 8 febbraio 2010

44esimo SUPERBOWL

Ormai da qualche anno a questa parte, è diventata un'abitudine organizzare da Creez la serata superbowl, in cui tra birra salsicce e cazzate si segue uno degli eventi sportivi più importanti d'America. Anche quest'anno quindi grazie all'ottima ospitalità di Dedy, io, Testa e Sminky ci siamo ritrovati in casa Dogg per assistere all'incontro tra gli Indianapolis Colts e i NewOrleans Saints. Io non sono così esperto di football per entrare nel dettaglio tecnico della partita e per questo vi rimando al blog di Creez però devo dire che non è stata una partita spettacolare, anzi i primi tre quarti sono stati abbastanza noiosetti mentre l'ultimo quarto ha ravvivato la serata. Da quanto mi è stato detto da Creez prima dell'inizio della partita si affrontavano contemporaneamente i due attacchi più forti del campionato e le difese più scarse. Nonostante questo alla fine del primo tempo il risultato era un misero dieci a sei per i Colts. Nell'intervallo com'è di consuetudine c'è stato uno spettacolo musicale, quest'anno è toccato agli Who  che  in venti minuti hanno presentato le loro hit più importanti.
Il secondo tempo, come ho già detto, è stato più vivace e spettacolare, infatti si è assistito alla rimonta dei Saints che alla fine hanno portato a casa il loro primo Superbowl con il risultato di trentuno a diciasette.
Questo ha un po' amareggiato Testa  che tifosissimo dei Colts si era lanciato, davanti a testimoni, in una serie di previsoni puntualmente sbagliate ( Colts li massacreranno, è la squadra più forte del mondo, Saint merda ecc. ecc.) e quindi non so quanto stanotte avrà dormito.

Nessun commento: