sabato 25 aprile 2009

VIVA LA RESISTENZA!!!!!

BUON 25 APRILE A TUTTI!!!!!

VIVA L'ITALIA!!!!

VIVA I PARTIGIANI!!!!!



venerdì 24 aprile 2009

GRAZIE RAGAZZI !!!!!

Quindici anni. Tanto è dovuto passare prima che la Samp potesse nuovamente arrivare a disputare una finale. Ieri come oggi è sempre Coppa Italia, competizione con cui i blucerchiati hanno un feeling particolare, visto che è stato anche il primo trofeo che abbiamo vinto (1984). Ieri abbiamo perso uno a zero con L'inter a San Siro, ma mai sconfitta è stata più dolce e bella. Grazie all'impresa che i ragazzi ci avevano regalato all'andata (3 a 0 a Marassi) siamo finalmetnte riusciti a superare il turno.
Una cosa in particolare mi è piaciuto ieri sera, ed è stata la grande dimostrazione di civiltà che ancora una volta i tifosi liguri (ci metto dentro anche i cugini rossoblu) hanno saputo dare al resto d'Italia. Di fronte al più grande esodo sportivo che si è registrato negli ultimi anni (i supporters blucerchiati erano stimati tra i quindici e i ventimila), c'è stata una compostezza e un tifo sano a favore della propria squadra che non sembrava neanche di essere in Italia. Grazie ragazzi, mi rendete orgoglioso di tifare per questi colori.
Forza Doria sempre!!!!!
Adesso tocca alla Lazio a Roma il tredici maggio, non sarà una partita facile ma sono convinto che ce la possiamo giocare.

giovedì 23 aprile 2009

Sleeper

Sleeper, serie scritta da Ed Brubacker e disegnata da Sean Philips, è una delle miniserie più belle pubblicate negli ultimi anni. Prodotta per il Wildstorm Universe di Jim Lee, la storia prende spunto da alcuni avvenimenti raccontati in un'altra miniserie, sempre scritta da Brubacker e disegnata da Colin Wilson, intitolata Point Blank. Qua facciamo la conoscenza con Holden Carver, agente delle O.I. (agenzia di spionaggio americana) che sembra aver tradito il proprio paese ed essere entrato nell'associazione criminale gestita da T.A.O. abile manipolatore metaumano. Nel dipanarsi della vicenda faremo la connoscenza con altri personaggi importanti nello sviluppo della storia come Miss Misery, Genocidio e soprattutto Lynch, capo delle O.I. e alterego di T.A.O. .
Quello che rende diversa Sleeper da tutte le altre miniserie supereoistiche/di spionaggio è il fatto che qua i buoni non esistono, ma ci sono personaggi a tutto tondo che si giudicano per le azioni che compiono e non per le parole che dicono.
Brubacker ha voluto, come d'altronde da lui stesso affermato in varie interviste, riprendere un po' quello che era lo spirito di Watchmen di Moore, in cui la figura del supereroe senza macchia e senza paura viene piano piano distrutta per mostrare quello che veramente si cela sotto, ovvero persone insicure, egocentriche che agiscono più per interesse personale che per amore di giustizia.
Holden Craver è forse l'unico che all'interno di questo mondo che si rende conto piano piano di quale sia la realtà che lo circonda, ma questa consapevolezza invece di aiutarlo ad uscire fuori lo fa precipitare sempre di più nel baratro che lui stesso si è costruito.
Ed Brubacker con questa storia si è dimostrato ancora una volta di più uno dei più grandi sceneggiatori di fumetti viventi, è l'unico che riesce a dare una visione nuova di un settore del fumetto, quello supereroistico, che sembra ormai aver molto poco di nuovo da dire.
Da leggere assolutamente.
Ah, ovviamente Hollywood che ormai vive solo di sceneggiature tratte da fumetti, non si è fatta scappare neanche questa e sembra che ne sarà tratto un film con Di Caprio per la regia di Ridley Scott. Speriamo bene

sabato 18 aprile 2009

MAURO PAGANI

Grande serata musicale ieri sera al Cinema Loanese, con Mauro Pagani e la sua band (Eros Cristiani, tastiere, Joe Damiani, batteria). Secondo appuntamento della rassegna Note in Libertà, ormai ginto alla sua quinta edizione, quest'anno dopo Peppe Servillo è toccato a Mauro Pagani, storico membro della PFM nonchè esimio collaboratore di De Andrè. Pgani non solo è un acclamato polistrumentista (chitarra, violino, frauto traverso, bouzouki, mandoguitar) ma anche un grande appassionato di musica progressive. Ieri in più di due ore di concerto , ha fatto percorrere al vasto pubblico un po' la storia del prog dall'Inghilterra degli anni '60-'70 (King Crimson, Genesis, John McLaughlin Maha Orchestra), all'Italia (Area, Pfm) non disdegnando ovviamente De Andrè (Creuza de Ma).
Concerto bellissimo in cui non solo si sono potuti apprezzare le abilità tecniche dei musicisti, ma soprattutto l'amore e la passione che Pagani prova per questa musica.
Prossimo appuntamento venerdì 24 con Danilo Rea .

martedì 14 aprile 2009

DAI JERRY, SIAMO QUASI ARRIVATI!






Ieri era una giornata troppo bella,la prima veramente primaverile, per rimanere chiusi in casa, così dopo uno scambio di messaggi con Sminky abbiamo deciso di andare a fare due passi a piedi. Subito sembrava che anche Seven, da cui era partita originariamente l'idea il giorno prima, dovesse essere dei nostri, ma si sa che il nostro barbuto vichingo ama remare contro e quindi si è subito defilato. Al suo posto a sorpresa si è aggiunto l'Agente Perry, il quale ignaro dell'incredibile stupidità che solitamente anima Me e Sminky in queste occasioni, ha dato allegramente la sua disponibilità.
Dopo un breve conciliabolo, la meta è stata scelta, Balestrino passando dalla strada antica. Uno spettacolo, in questi giorni si vede che la natura si sta risvegliando e quindi è tutto un fiorire, se poi ci aggiungete che la strada termina nel borgo vecchio di Balestrino capirete la bellezza del percorso. Non contenti, al ritorno siamo andata ad una chiesetta un po' imbriccata su una collina, veramente spettacolare. Tutto questo in quasi tre ore di marcia, per un totale di quasi undici chilometri.

venerdì 10 aprile 2009

DAI SU, C'HO MESSO SOLO CINQUE ANNI, MICA TANTO

Finalmente dopo cinque anni sono riuscito a completare la collezione de l'Uomo Ragno, oggi infatti mi è arrivato l'ultimo numero che mi mancava (considero il 414 che ha Cris già mio anche perchè se non me lo da qua finisce in sangue) e che dopo aver venduto un rene e aver impegnato una cornea sono riuscito ad acquistare su ebay. Non sapete la soddisfazione, era il mio impegno più pesante quale collezionista. Molte volte sono partiti porchi e madonne perchè magari andavo a qualche fiera e il venditore mi diceva :"mi spiace ma il numero che cerchi l'ho appena venduto..." Comunque non mi sono demoralizzato e alla fine ce l'ho fatta. Posso dire con una certa fierezza che possego la collezione completa de l'Uomo Ragno dal primo numero star ad oggi.
Ora siccome un collezionista che si rispetti è un mongolo totale ed io per questo sono il re dei collezionisti, devo ancora trovare 24 numeri di una serie speciale de l' Uomo Ragno e una decina dei nuovi mutanti e poi FINALMENTE HO FINITO!!!
Beh a dire la verità ci sarebbero quei sessanta numeri di Irona man che.......no,no,no,no stavolta giuro non li cerco.

mercoledì 8 aprile 2009

MARVEL GOLD

Una delle collane più belle pubblicate da Panini negli ultimi temi è la neonata Marvel Gold, brossurato con carta patinata, che esce solo in fumetteria. Questa collana ha la particolarità di presentare alcune delle storie più belle di sempre della Marvel. I primi due numeri usciti, hanno dato la possibilità a fumettari drogati come il sottoscritto di rileggersi "Vendicatori contro Difensori",scritta nel 1973 da Steve Englehart e disegnata da un sempre ottimo Sal Buscema, e "La guerra Kree- Skrull", pubblicata originariamente nel 1971 e scritta da Roy Thomas e disegnata dal duo Neal Adams e John Buscema.
La particolarità di questa collana è che i titoli che si susseguiranno verranno decisi dai lettori tramite referendum votabili sul sito della Panini.
Ovvio dire che se si fa un paragone con le saghe odierne, queste magari perdono un po' di fascino dal punto di vista della trama, che oggi definiremmo un po' ingenua, ma sono assai superiori per la caratterizzazione dei personaggi (si veda ad esempio il Capitam Marvel de "La guerra Kree-Skrull") con picchi lirici oggi difficilmente raggiungibili.
Da Leggere