martedì 22 dicembre 2009

UOMINI CHE ODIANO LE DONNE

Per fortuna ho letto il libro dopo aver visto il film, dico così perchè il film mi è piaciuto tanto ma se lo avessi visto dopo aver letto il libro non lo avrei apprezzato così tanto.
Nel libro i personaggi sono molto più approfonditi e caratterizzati e i rapporti tra Lisbeth e Mikael molto più sfaccettati.
L'unica cosa che non mi è piaciuta molto è l'utilizzo di espressioni inglesi che l'autore lascia cadere qua e là senza un senso ben preciso e che, secondo me, sanno un po' di falso.
Un ottimo thriller da leggere tutto d'un fiato.

sabato 19 dicembre 2009

IL PESO DELLA FARFALLA

Il peso della farfalla è il nuovo libro di Erri de Luca. Io, ho scoperto questo autore un po' per caso qualche anno fa facendo zapping in tv. Ospite da Fazio mi ha incuriosito il suo modo di porsi davanti all'intervistatore , rispondendo quasi a monosillabi, riusciva comunque ad intrigare il telespettatore. Così più per curiosità che per altro ho preso in biblioteca Il contrario di uno uno dei suoi racconti e devo dire che sono rimasto estasiato. Nella sua scarna scrittura, fatta di frasi concise, brevi ma che arrivano al punto, riesce a far passare e a condividere con il lettore tutto il suo amore per la natura e la montagna in particolare che diventa una metafora della vita. La natura in De Luca rappresenta sempre la madre dell'essere umano il quale si rifugia in lei per poter sfuggire alla vita moderna.
Non scappa a questa visione neanche il suo ultimo libro, Il peso della farfalla, che è formato da due racconti, il primo che narra del rapporto che si instaura tra uomo ed animale simbolicamente rappresentati da un capo camoscio e un cacciatore di frodo. Nelle sessanta pagine del racconto, l'autore dimostra che in fin dei conti le diversità non sono poi così tante. Il secondo racconto, allo stesso modo, tratta della simbiosi uomo natura tramite il racconto di una giornata passata a cavallo di un ramo di un albero secolare.
Da leggere assolutamente.

giovedì 10 dicembre 2009

LA REPUBBLICA DI GENOVA

Questo libro scritto da Claudio Costantini, è un excursus nella storia millenaria della Repubblica genovese. L'autore prende come spunto, la presa del potere di Andrea Doria nel 1527 per raccontare gli eventi salienti dal punto di vista economico, giuridico e sociale che hanno caratterizzato il dominio genovese.
Questo libro non è adatto ai neofito, come il sottoscritto, in quanto da per scontato la conoscenza di molte vicende storiche antecedenti al 1527 e quindi si fa una certa difficoltà a comprendere il momento storico.
D'altro canto , l'autore esamina in maniera approfondita le tematiche sociali culturali economiche e le scelte politiche che hanno permesso alla repubblica genovese di mantenere intatta la propria libertà per secoli.

lunedì 30 novembre 2009

DISFATTA TOTALE

Sabato sera si è giocato in quel di Marassi il centunesimo derby della lanterna, davanti a a trentacinquemila spettatori si sono affrontate Genoa e Sampdoria.
Purtroppo per i tifosi di fede blucerchiata, come il sottoscritto, la sperata rivincita dopo le due sconfitte dello scorso anno (uno a zero all'andata e tre a uno al ritorno) non c'è stata, anzi.
Una Samp spenta demotivata e poco concentrata è stata surclassata da un genoa in palla, ben messo in campo e motivatissimo. Il risultato finale di tre a zero , va anche un po' stretto alla squadra rossoblu.
I motivi di questa debacle, possono essere vari, da una difesa che mai aveva pienamente convinto e che sabato ha mostrato totalmente i propri limiti, agli errori tattici di Del Neri che doveva capire subito le sofferenze che la Samp pativa sulle fasce (Ziegler ha procurato due rigori per il Genoa e per poco segna anche un autogoal) e doveva quindi correre ai ripari.
Più in generale, quello che quest'anno preoccupa è il fatto che nelle partite importanti la Samp non c'è mai stata (si veda Fiorentina, Juve) e questo forse denota un problema di carattere.
Al di là di ciò il campionato della Samp rimane ampiamente positivo e al di sopra delle più rosee aspettative. Speriamo che la dirigenza a gennaio risolva i problemi difensivi.

giovedì 26 novembre 2009

CIAO PINELLA!!!


E' morto all'età di ottantasette anni l'indimenticabile Giuseppe "Pinella" Baldini, storico attaccante della Sampdoria che, nei primi anni di vita della società ligure insieme ad Adriano Bassetto, formò il cosiddetto attacco atomico segnando reti su reti. Pinella fu anche il primo marcatore del primo derby giocato nel 1946 e concluso con il risultato di tre a due per la Samp.

venerdì 13 novembre 2009

JOE PERRY- HAVE A GUITAR, WILL TRAVEL

Nuova fatica per il chitarrista degli Aerosmith, in attesa del nuovo album della band (ma viste le ultime news chissà se mai ci sarà).
Devo dire che ad un primo ascolto quest'album sembra un piccolo passo indietro nella carriera solista di Joe Perry e non convince troppo.
Infatti mentre nel precedente omonimo album,il nostro amato bostoniano si era lasciato un po' andare reinterpretando nel suo classico stile alcune delle canzoni rock più famose, qui ritorna ai vecchi difetti, canzoni troppo lunghe e testi ripetitivi.
Nei dieci titoli che compongono l'album sono sicuramente più credibili le canzoni cantate da lui (no surprise, Slingshot, Oh Lord) che non quelle cantate da Hageh Grohe(prossimo frontman degli Aero?), cantante tedesco, fin troppo simile vocalmente a Steven Tyler.
Al di là dei difetti si parla comunque di un onesto album rock con venature blues, superiore alla media degli album in circolazione.
Ad accompagnarlo in questo suo viaggio David Hull al basso,Paul Santo alla ritmica e Marty Richards alla batteria.
Solo per fanatici come il sottoscritto.

mercoledì 11 novembre 2009

LA FINE?

Alcune notizie riportate ieri da quasi tutta la stampa nazionale sembrano prospettare il capolinea per una delle più grandi rock band americane. Sembra, infatti, che i dissidi, sempre esistiti in realtà, tra il cantante Steven Tyler e il chitarrista Joe Perry siano arrivati al culmine, che non sia più possibile una loro convivenza all'interno della band. I motivi della rottura sembra che questa volta siano da imputare a due ordini di fatto, il nuovo manager, Howard Kaufman, che sarebbe inviso al cantante e invece ben accetto al resto della band ed Erin Brady, la nuova ventenne fiamma di Steven, che starebbe spingendo affinchè il cantante intraprenda una carriera solista.
Perora, comunque di ufficiale non c'è ancora nulla se non alcune dichiarazioni poi smentite dai protagonisti che si rinfacciavano ripicche personali.
Certo, questo split sarebbe un duro colpo per tutti i fans della band e gli amanti dell'hard rtock soprattutto visto che avviene alla soglia del quarantennale della band.

lunedì 2 novembre 2009

DARK REIGN

Neanche il tempo di riprendere il fiato dopo la Secret invasion, che l'universo marvel deve affrontare un ennesimo pericolo, il regno oscuro.
Nell'ultimo episodio di Secret Invasion avevamo visto che i salvatori della patria dagli orridi Skrull non erano stati Thor , Iron Man o i Fantastici Quattro, bensì il malvagio Norman Osborn ora in parte redento e a capo dei criminali/vigilantes Thunderbolts. Per questo motivo era abbastanza ovvio (come no!) che il Presidente degli Stati Uniti decidesse di affidare la sicurezza nazionale all'ex Goblin.
Questo è lo spunto da cui parte il nuovo crossover Marvel che approda nelle italiche edicole e fumetterie.
La Panini ha gia fatto sapere che in questo caso non ci sarà una miniserie portante ma chhe la storia si dipanerà su tutte le testate marvel.
Per ora sono usciti due speciali con il prologo della storia.

lunedì 26 ottobre 2009

SENZA TITOLO

Le lacrime che non ho pianto,
sono nascoste nel profondo del mio cuore
flebili luci che piano piano si vanno spegnendo.
Le parole che non ho detto,
pesano sulla mia anima
pezzi di granito levigati dal vento.
Finti sorrisi mascherano la mia faccia
Pierrot supplicante alla luce melliflua della luna.
Un profondo nulla sta fagocitando il mio essere,
io non ho più la forza di gridare,
zattera alla deriva contro gli scogli.

mercoledì 14 ottobre 2009

16 ANNI!!!!


Oggi è l'anniversario della morte del presidente di calcio più grande che l'Italia abbia mai avuto. Non è stato solo un grande mecenate, ma un uomo di forti valori morali che ha cercato, riuscendovi, di trasmettere ai tifosi.
Grazie Paolo, per tutto quello che hai fatto. Ci manchi tantissimo.

venerdì 9 ottobre 2009

CARMEN IL NUOVO SINGOLO



Questo è il nuovo singolo della cantantessa, si intitola "Non molto lontano da qui" e anticipa l'uscita del suo nuovo album dal titolo "Elettra" previsto per il trenta ottobre.
Il nuovo singolo è sulla falsariga delle canzoni dell'album precedente, con un testo splendido come al solito.
Da ascoltare.

mercoledì 30 settembre 2009

martedì 22 settembre 2009

SCOSSE NELL'EDITORIA A FUMETTI ITALIANA

Dopo le recenti novità avvenute oltreoceano in casa Marvel e Dc, anche nell'editoria a fumetti nostrana si muove qualcosa.
In primis , come già detto in un post precedente, vi è stata la nascita della Giochi Preziosi Publishing che ha fatto molto scalpore soprattutto per via del fatto che la direzione editoriale è stata messa in mano ai Kappa Boys, storica crew italica esperti di fumetto orientale, che per anni ha gestito le pubblicazioni dei manga della Star Comics. E' di questi giorni la pubblicazione del piano editoriale, che parte in maniera molto aggressiva con titoli di sicuro appeal tipo, One piece ecc. Strana la scelta della ristampa di una miniserie di Ade Capone uscita parecchi anni fa, Morgan la sacra ruota, che non aveva destato molto successo.
Anche in Casa Star si muove qualcosa, è di poco tempo fa la forte discussione in casa dell'editore perugino che, con notevole scalpore dei fans del fumetto, ha deciso di interrompere la pubblicazione di Trigger (mini di Capone) ad un numero dalla fine. I motivi di questa scelta non sono mai stati ben chiariti dall'editore, sicuramente il fatto ha comportato una rottura definitiva tra Capone e la Star con la conseguente interruzione anche degli speciali di Lazarus Ledd. E' significativo il fatto che proprio nell'ultimo speciale di quest'ultimo l'autore faccia intendere la possibile prosecuzione della storia presso altri editori ( Bonelli? GP Publishing?). Vedremo prossimamente.
Infine L'Eura, che con un cambio nella direzione editoriale ha deciso non solo di chiudere Unità speciale, fumetto dedicato al''arma dei carabinieri, che personalmente non mi aveva mai convinto, ma anche di interrompere John doe tra lo sconcerto dei fan. Anche in questo caso non se ne comprendono i motivi.

giovedì 10 settembre 2009

DC ENTERTAIMENT

Non sono passati che pochi giorni dalla clamorosa notizia dell'acquisizione da parte della Disney della maggioranza delle azioni della marvel, che, notizia di ieri la Warner Bros, proprietaria del marchio Dc ha deciso di ristrutturare l'azienda creando la Dc entertaiment, nuova azienda che gestirà i diritti dei famosi personaggi Dc (batman superman ecc.) sia a livello cartaceo che per quanto riguarda film e cartoni animati. La rivalità tra le due più importanti case editrici americane è quindi più viva che mai.

lunedì 31 agosto 2009

DISNEY MARVEL!!!!

Stando alle ultime notizie, riportatemi anche dal buon Daddun, la Disney avrebbe acquistato la Marvell per quattro miliardi di dollari. Chissà cosa comporterà questo Tsunami?

mercoledì 19 agosto 2009

giovedì 2 luglio 2009

I LIKE IT



Grazie Cris per avermi fatto scoprire questa chicca. Ahahahahahahahaha, non mi esce già più dal cervello.
I tedeschi sono troppo mongoli!!!

lunedì 15 giugno 2009

CARAVAN

Nuova miniserie per il parco testate della Bonelli Editore, scritta da Michele Medda e disegnata,almeno il primo numero visto che i disegnatori si alterneranno, dal sempre ottimo Roberto De Angelis, le copertine saranno di Emiliano Mammucari.
Questa mini in dodici numeri con cadenza mensile si può far rientrare nel novero del filone realistico-fantascientifico. Lo spunto come dichiarato deagli stessi autori nel primo numero è il racconto di Stephen King "the mist" in cui una nube non ben identificata inizia ad avvolgere una cittadina americana sconvolgendo le vite dei suoi abitanti. Sulla base di questa trama portante ogni numero avrà una storia a sè stante che permetterà anche ai lettori occasionali di seguire il fumetto. Insomma è evidente, anche sulla scia di quanto fatto dall'Eura con John Doe di Roberto Recchioni e recentemente dalla Star Comics con Trigger di Ade Capone, oggi in Italia vadano di moda le miniserie sullo stile dei telefilm americani tipo Lost o X-files con ritmo serrato e una continuity molto stretta.
Il primo numero, uscito da pochi giorni nelle edicole, è una specie di prologo che presenta i personaggi e imbastice la trama. Personalmente mi ha fatto un'ottima impressione, la storia è abbastanza coinvolgente e mette voglia di seguire i prossimi numeri.
Da leggere.

venerdì 12 giugno 2009

SHOCK ECONOMY


Finalmente dopo più di due anni sono riuscito a portare a termine la lettura del nuovo (ormai dovrei dire vecchio) libro di Naomy Klein, autrice del pluripremiato No Logo.
In questa nuova opera, la giornalista canadese si sofferma sulle correlazioni che esistono tra la teoria neoliberista sviluppata prevalentemente da Milton Friedman, colui il quale viene considerato uno dei più grandi economisti del secolo scorso, e gli avvenimenti naturali e non accaduti negli ultimi anni.
La Klein porta alla luce, con dovizia di documentazione, il fatto che il neo liberismo si è sempre servito di catastrofi e colpi di stato per poter impiantare in maniera più rapida il proprio modello di sviluppo obbligando gli stati vittima ad applicare le riforme necessarie. Per dimostrare ciò nel libro si fa un excursus che va dal golpe di Pinochet in Cile fino all'uragano Kathrina. In tutti i casi, sia che si trattasse di evento naturale sia di atto compiuto dall'uomo, l'autrice sottolinea come il comportamento delle organizzazioni internazionali, Fmi e Banca mondiale in testa, sia sempre stata la stessa, ovvero "vi diamo i fondi per risollevarvi ma solo se approvate queste riforme". Tutto ciò ha portato alla situazione di forte crisi economica di oggi, già preventivata dalla scrittrice prima che avvenisse.
Questo libro non è però solo un durissimo attacco alla scuola economica di Chigaco , ma anche una riscoperta della validità delle teorie economiche di Keynes e dell'intervento utile dello stato nel mercato.
Insomma questo è un libro sicuramente da leggere per cercare di capier un po' meglio i grandi avvenimenti contemporanei.

venerdì 22 maggio 2009

SECRET INVASION

Visto che siamo giunti a metà di questo nuovo crossover di casa Marvel, penso che si possano tirare le prime somme.
Per chi non sapesse di cosa sto parlando, è sufficiente dire che gli skrull(razza aliena mutaforma) hanno finalmente trovato un modo per non essere riconosciuti dagli umani nelle loro trasformazioni e quindi piano piano hanno deciso di sostituire determinati e fondamentali personaggi del cosmo Marvell per dare poi il via alla conquista della terra.
La miniserie scritta da Michael Bendis e disegnata da Leinil Yu non è particolarmente entusiasmante, troppo lunga, dispersiva e poco coinvolgente. Dopo quattro numeri non c'è stata un'evoluzione della storia che faccia trepidare per il prossimo numero in uscita, ma tutto evolve piano piano verso una stanca conclusione.
Molto più interessanti i tie-in delle varie serie regolari, soprattutto quelli dei venticatori, che permettono di vedere i fatti accaduti da un altro punto di vista. Questo forse è l'unico pregio di questa miniserie.
Questo crossover mi da lo spunto per parlare un po' della politica editoriale della Marvell degli ultimi anni, se da un lato è stato apprezzato da tutti i fans il tentativo di portare tematiche adulte ed attuali nel cosmo supereroistico più famoso del mondo, si veda ad esempio Civil war, dall'altro c'è stata un'iperaccelerazione degli avvenimenti che non danno la possibiltà agli autori di analizzare bene gli effetti di questi sconvolgimenti. Mi spiego, da Vendicatori divisi in poi è stato un susseguirsi di crossover uno dietro l'altro per cui si è perso molto velocemente l'effetto novità. Le idee, anche molto radicali, che autori come Bendis, Millar, Stracinsky e co. hanno voluto introdurre con le loro mini serie sono andate disperse dal passaggio da un crossover all'altro senza un attimo di respiro. Se gli dei del fumetto supereroistico, ovvero Stan Lee e Jack Kirby, ci hanno insegnato qualcosa è che dopo la narrazione di avvenimenti che cambiano lo status quo di un personaggio è sempre necessario un periodo di tempo di decantazione in modo che i lettori possano abituarsi ai cambiamenti e rimangano più stupiti difronte alla nuova avventura. Questo purtroppo non sta avvenendo per cui molte buone idee, secondo me, lasciaranno il tempo che trovano e verranno presto dimenticate. Peccato.

giovedì 14 maggio 2009

GRAZIE LO STESSO RAGAZZI !!!!!

Il pullman del Sampdoria club albenga è partito alle ore nove da piazza del popolo e dopo varie fermate è giunto a Roma alle diciasette e mezza primo in assoluto dei duecento e cinquanta pullman dei tifosi sampdoriani organizzati per la finale di coppa Italia contro la lazio.
Purtroppo oggi speravo di poter commentare una vittoria , ma la sorte e quattordici calci di rigore battuti hanno decretato che i vincitori dovessero essere i laziali. Si è giocata una partita essenzialmente equilibrata aperta al quarto del primo tempo dalla marcatura di Zarate, mentre al trentesimo sempre del primo tempo Pazzini segnava il goal del pareggio. Non è stata una partita bellissima, le due squadre hanno giocato molto bloccate e attente in difesa per paura di prendere goal e per questo si sono viste poche azioni interessanti sia dall'una che dall'altra parte.
Dopo i tempi supplementari si è giunti alla lotteria dei rigori e qui il più fortunato ha vinto.
Personalmente posso dire di essere dispiaciuto, ovviamente del risultato, ma non deluso dalla squadra. Penso che visti gli evidenti limiti tecnici di alcuni dei nostri giocatori , i nostri abbiano fatto tutto quello che hanno potuto e forse anche di più.
Ho vissuto questa partita assieme ai vebtimila della curva sud e devo dire che è stata una delle emozioni più intense della mia vita. ancora una volta i tifosi sampdoriani si sono distinti per il loro calore, i laziali erano quarantacinquemila ma vi assicuro che per tutta la partita si è sentito cantare solo la nostra curva, il loro equilibrio, esodo da tutta Italia di più di ventimila persone senza che succedesse uno scontro o un problema, e la loro sportività, quando i giocatori della Lazio hanno fatto il giro d'onore con la coppa e sono passati sotto la curva tutti ci saimo alzati in piedi ad applaudire ricambiati dai giocatori.
Nel mio cuore e nel mio cervello per molto tempo passeranno i canti fatti, le incitazioni e tutto quel vortice di emozioni che ho condiviso con altri ventimila persone e per questo non posso far altro che dire grazie Samp.

martedì 12 maggio 2009

FORZA DORIA SEMPRE!!!!

Domani partenza per Roma alle otto e trenta da Albenga, ansia a mille. Lo striscione della sud riassume bene lo stato d'animo di questi giorni. Forza ragazzi!!!!!

giovedì 7 maggio 2009

AHAHAHAHAHAHAAHA


Grazie Pintu!!! sei il migliore!!

CIAO DOM !!

Ieri è morto all'età di settantacinque anni Dom De Luise indimenticabile attore dei film demenziali di Mel Brooks. Tra i suoi film più famosi bisogna ricordare Mezzogiorno e mezzo di fuoco, La pazza storia del mondo, Robin Hood un uomo in calza maglia. Aveva anche interpretato una versione parodistica di Hannibal Letcher ne il silenzio dei prosciutti di Ezio Greggio.

lunedì 4 maggio 2009

COMPLIMENTI GRIFONE!

Mi costa dirlo ma il Genoa ha vinto meritatamente il centesimo derby della Lanterna.
Non è stata una bella partita, si è giocata più sugli episodi che non sul gioco corale delle squadre, insomma si è visto poco calcio ma tanto impegno come è giusto che sia in un derby. La Samp aveva iniziato anche bene, con un buon pressing e creando due nitide occasioni da goal prima con il Pazzo e poi con Cassano ma purtroppo la scarsa precisione ha impedito di concretizzare. Invece, come purtroppo è già ripetutamente accaduti in questa stagione, ci è è stato fatale un calcio d'angolo. Infatti non si sa chi non si sa perchè nessuno dei nostri difensori ha pensato di marcare il Principe Milito (tanto non è il secondo marcatore della Serie A, no !!! ) che ha comodamente insaccato. Il pareggio è arrivato a fine primo tempo grazie ad una incursione di Hugo Campagnaro, uno dei migliori in campo, che in furigioco ha superato con un bolide l'incolpevole Rubinho.
Nel secondo tempo sembrava che la partita si stesse indirizzando verso un pareggio se non che l'entrata in campo di Del Vecchio ha cambiato le cose, infatti grazie ad un suo disimpegno sbagliato che è carambolato addosso a Palladino la palla è arrivata al Principe, in netto fuorigioco, che non ci ha pensato due volte e ha insaccato. Il finale è stato un crescendo di nervosismo da entrambe le parti che ha portato a due risse e all'espulsioni di Motta e Ferrari da una parte e Campagnaro dall'altra. Negli ultimi minuti di recupero è arrivato anche il terzo goal del Principe, che si è dimostrato ancora una volta di più la bestia nera della Samp quattro goal in due derby, che a tu pet tu con Castellazzi non si è fatto sfuggre la terza marcatura.
Tirando le somme di questo centesimo derby, si può dire che il Grifo è stato più cinico di noi e ha saputo msfruttare al meglio le occasioni avute, questo anche grazie ad un ottimo giocatore come Diego Milito che, ancora una volta, ha dimostrato di essere un killer in zona goal.
Per la samp questa è la degna conclusione di una stagione, sì costellata di infortunii ma anche di scelte tecniche discutibili (qualcuno mi spiega perchè Raggi esterno di fascia?) che si sommano al rendimento bassisimo di alcuni giocatori (Sammarco, Pieri, Accardi, Lucchini, Gastaldello, Del Vecchio). L'anno prossimo bosogna rifondare!

sabato 25 aprile 2009

VIVA LA RESISTENZA!!!!!

BUON 25 APRILE A TUTTI!!!!!

VIVA L'ITALIA!!!!

VIVA I PARTIGIANI!!!!!



venerdì 24 aprile 2009

GRAZIE RAGAZZI !!!!!

Quindici anni. Tanto è dovuto passare prima che la Samp potesse nuovamente arrivare a disputare una finale. Ieri come oggi è sempre Coppa Italia, competizione con cui i blucerchiati hanno un feeling particolare, visto che è stato anche il primo trofeo che abbiamo vinto (1984). Ieri abbiamo perso uno a zero con L'inter a San Siro, ma mai sconfitta è stata più dolce e bella. Grazie all'impresa che i ragazzi ci avevano regalato all'andata (3 a 0 a Marassi) siamo finalmetnte riusciti a superare il turno.
Una cosa in particolare mi è piaciuto ieri sera, ed è stata la grande dimostrazione di civiltà che ancora una volta i tifosi liguri (ci metto dentro anche i cugini rossoblu) hanno saputo dare al resto d'Italia. Di fronte al più grande esodo sportivo che si è registrato negli ultimi anni (i supporters blucerchiati erano stimati tra i quindici e i ventimila), c'è stata una compostezza e un tifo sano a favore della propria squadra che non sembrava neanche di essere in Italia. Grazie ragazzi, mi rendete orgoglioso di tifare per questi colori.
Forza Doria sempre!!!!!
Adesso tocca alla Lazio a Roma il tredici maggio, non sarà una partita facile ma sono convinto che ce la possiamo giocare.

giovedì 23 aprile 2009

Sleeper

Sleeper, serie scritta da Ed Brubacker e disegnata da Sean Philips, è una delle miniserie più belle pubblicate negli ultimi anni. Prodotta per il Wildstorm Universe di Jim Lee, la storia prende spunto da alcuni avvenimenti raccontati in un'altra miniserie, sempre scritta da Brubacker e disegnata da Colin Wilson, intitolata Point Blank. Qua facciamo la conoscenza con Holden Carver, agente delle O.I. (agenzia di spionaggio americana) che sembra aver tradito il proprio paese ed essere entrato nell'associazione criminale gestita da T.A.O. abile manipolatore metaumano. Nel dipanarsi della vicenda faremo la connoscenza con altri personaggi importanti nello sviluppo della storia come Miss Misery, Genocidio e soprattutto Lynch, capo delle O.I. e alterego di T.A.O. .
Quello che rende diversa Sleeper da tutte le altre miniserie supereoistiche/di spionaggio è il fatto che qua i buoni non esistono, ma ci sono personaggi a tutto tondo che si giudicano per le azioni che compiono e non per le parole che dicono.
Brubacker ha voluto, come d'altronde da lui stesso affermato in varie interviste, riprendere un po' quello che era lo spirito di Watchmen di Moore, in cui la figura del supereroe senza macchia e senza paura viene piano piano distrutta per mostrare quello che veramente si cela sotto, ovvero persone insicure, egocentriche che agiscono più per interesse personale che per amore di giustizia.
Holden Craver è forse l'unico che all'interno di questo mondo che si rende conto piano piano di quale sia la realtà che lo circonda, ma questa consapevolezza invece di aiutarlo ad uscire fuori lo fa precipitare sempre di più nel baratro che lui stesso si è costruito.
Ed Brubacker con questa storia si è dimostrato ancora una volta di più uno dei più grandi sceneggiatori di fumetti viventi, è l'unico che riesce a dare una visione nuova di un settore del fumetto, quello supereroistico, che sembra ormai aver molto poco di nuovo da dire.
Da leggere assolutamente.
Ah, ovviamente Hollywood che ormai vive solo di sceneggiature tratte da fumetti, non si è fatta scappare neanche questa e sembra che ne sarà tratto un film con Di Caprio per la regia di Ridley Scott. Speriamo bene

sabato 18 aprile 2009

MAURO PAGANI

Grande serata musicale ieri sera al Cinema Loanese, con Mauro Pagani e la sua band (Eros Cristiani, tastiere, Joe Damiani, batteria). Secondo appuntamento della rassegna Note in Libertà, ormai ginto alla sua quinta edizione, quest'anno dopo Peppe Servillo è toccato a Mauro Pagani, storico membro della PFM nonchè esimio collaboratore di De Andrè. Pgani non solo è un acclamato polistrumentista (chitarra, violino, frauto traverso, bouzouki, mandoguitar) ma anche un grande appassionato di musica progressive. Ieri in più di due ore di concerto , ha fatto percorrere al vasto pubblico un po' la storia del prog dall'Inghilterra degli anni '60-'70 (King Crimson, Genesis, John McLaughlin Maha Orchestra), all'Italia (Area, Pfm) non disdegnando ovviamente De Andrè (Creuza de Ma).
Concerto bellissimo in cui non solo si sono potuti apprezzare le abilità tecniche dei musicisti, ma soprattutto l'amore e la passione che Pagani prova per questa musica.
Prossimo appuntamento venerdì 24 con Danilo Rea .

martedì 14 aprile 2009

DAI JERRY, SIAMO QUASI ARRIVATI!






Ieri era una giornata troppo bella,la prima veramente primaverile, per rimanere chiusi in casa, così dopo uno scambio di messaggi con Sminky abbiamo deciso di andare a fare due passi a piedi. Subito sembrava che anche Seven, da cui era partita originariamente l'idea il giorno prima, dovesse essere dei nostri, ma si sa che il nostro barbuto vichingo ama remare contro e quindi si è subito defilato. Al suo posto a sorpresa si è aggiunto l'Agente Perry, il quale ignaro dell'incredibile stupidità che solitamente anima Me e Sminky in queste occasioni, ha dato allegramente la sua disponibilità.
Dopo un breve conciliabolo, la meta è stata scelta, Balestrino passando dalla strada antica. Uno spettacolo, in questi giorni si vede che la natura si sta risvegliando e quindi è tutto un fiorire, se poi ci aggiungete che la strada termina nel borgo vecchio di Balestrino capirete la bellezza del percorso. Non contenti, al ritorno siamo andata ad una chiesetta un po' imbriccata su una collina, veramente spettacolare. Tutto questo in quasi tre ore di marcia, per un totale di quasi undici chilometri.

venerdì 10 aprile 2009

DAI SU, C'HO MESSO SOLO CINQUE ANNI, MICA TANTO

Finalmente dopo cinque anni sono riuscito a completare la collezione de l'Uomo Ragno, oggi infatti mi è arrivato l'ultimo numero che mi mancava (considero il 414 che ha Cris già mio anche perchè se non me lo da qua finisce in sangue) e che dopo aver venduto un rene e aver impegnato una cornea sono riuscito ad acquistare su ebay. Non sapete la soddisfazione, era il mio impegno più pesante quale collezionista. Molte volte sono partiti porchi e madonne perchè magari andavo a qualche fiera e il venditore mi diceva :"mi spiace ma il numero che cerchi l'ho appena venduto..." Comunque non mi sono demoralizzato e alla fine ce l'ho fatta. Posso dire con una certa fierezza che possego la collezione completa de l'Uomo Ragno dal primo numero star ad oggi.
Ora siccome un collezionista che si rispetti è un mongolo totale ed io per questo sono il re dei collezionisti, devo ancora trovare 24 numeri di una serie speciale de l' Uomo Ragno e una decina dei nuovi mutanti e poi FINALMENTE HO FINITO!!!
Beh a dire la verità ci sarebbero quei sessanta numeri di Irona man che.......no,no,no,no stavolta giuro non li cerco.

mercoledì 8 aprile 2009

MARVEL GOLD

Una delle collane più belle pubblicate da Panini negli ultimi temi è la neonata Marvel Gold, brossurato con carta patinata, che esce solo in fumetteria. Questa collana ha la particolarità di presentare alcune delle storie più belle di sempre della Marvel. I primi due numeri usciti, hanno dato la possibilità a fumettari drogati come il sottoscritto di rileggersi "Vendicatori contro Difensori",scritta nel 1973 da Steve Englehart e disegnata da un sempre ottimo Sal Buscema, e "La guerra Kree- Skrull", pubblicata originariamente nel 1971 e scritta da Roy Thomas e disegnata dal duo Neal Adams e John Buscema.
La particolarità di questa collana è che i titoli che si susseguiranno verranno decisi dai lettori tramite referendum votabili sul sito della Panini.
Ovvio dire che se si fa un paragone con le saghe odierne, queste magari perdono un po' di fascino dal punto di vista della trama, che oggi definiremmo un po' ingenua, ma sono assai superiori per la caratterizzazione dei personaggi (si veda ad esempio il Capitam Marvel de "La guerra Kree-Skrull") con picchi lirici oggi difficilmente raggiungibili.
Da Leggere

venerdì 20 marzo 2009

GRAN TORINO

Partendo dal presupposto che Clint Eastwood è il dio del cinema e che non sbaglia un film da decenni, la sua ultima opera è un orgasmo per gli occhi e la mente. Il più bel film degli ultimi cinque anni, quello precedente ovviamente era the milion dollar baby.
Non perdetelo per nessun motivo al mondo !!!!!

giovedì 19 marzo 2009

19/03/1999-19/03/2009

Non passa giorno, ora o minuto senza che sappia che tu mi sei accanto.
Sei nella mia mente,
nel mio cuore,
nella mia carne e sul mio viso.
Nonostante questo la tua mancanza è una ferita che non si chiude.
Ciao

sabato 14 marzo 2009

WATCHMEN

Watchmen è un fumetto scritto da Alan Moore e disegnato da Dave Gibbons nel lontano 1987. La prima edizione uscì in dodici comics book e poi succesivamente fu raccolta in formato graphic novel. La prima edizione italiana uscì nel 1993 per la Rizzoli- Milano Libri (io ce l'ho....prrrrrr.....prrrrr....). Sottolineo l'importanza di queste date, perchè Watchmen può essere in tutto e per tutto paragonato ad uno dei grandi classici della letteratura mondiale come , che ne so, Joyce o Marquez. Moore e Gibbons con quest'opera hanno fatto una cosa mai fatta prima, analizzare nel profondo, nell'animo cos'è il fumetto, in particolare quello supereroistico e quali sono i motivi che lo rendono attuale. Non solo, Watchmen è anche un grande affresco della nostra società, su quello che unisce e divide ogni essere umano l'uno dall'altro e su quali pulsioni profonde spingono gli esseri umani a prendere le scelte della loro vita. Watchmen è tutto questo e molto di più ancora, è talmente complicato che una sola lettura delle quattrocento e rotte pagine non è sufficiene, ha talmente tante chiavi di lettura che una volta terminato, uno vorrebbe ricominciare dalla prima pagina e scoprirebbe comunque un fumetto diverso da quello che ha appena terminato di leggere.
Questa cappella, per far capire a chi non lo avesse mai letto, quale sia la difficoltà nel ridurre quest'opera in un film, seppur di due ore e mezza. Negli anni passati sono già stati fatti dei tentativi di ridurre quest'opera ad una sceneggiatura , il più famoso quello di Gilliam, ma tutti si sono arenati di fronte alla complessità dell'opera.
Zack Snyder non si è fermato. Nonostante Moore fosse contrario, ha deciso di fare il film.
Diciamo subito che come film supereroistico non è venuto male, un po' lungo forse, ma non eccessivamente brutto. Per passare due ore può andare bene. Molte delle inquadrature del film riprendono pari pari le vignette, i dialoghi sono gli stessi, i costumi identici. Ma.
E sì perchè, nonostante la fedeltà estetica questo film manca di anima, Snyder non è stato capace di riportare sullo schermo i conflitti, i dilemmi, la profondità dell'opera di Moore. Nel film di Snyder si riduce il tutto ad uno scontro tra il bene e il male, che poi così male non è, e moltissime delle sfumature che hanno reso quest'opera così unica e particolare sono rimaste fuori. Manca ad esempio tutta l'ironia sottile, tipico humor british, che Moore aveva messo nei dialoghi, manca lo spessore di alcuni personaggi fondamentali come Ozymandias, Silk ed il Gufo Notturno. In più sono state aggiunte tante scene splatter che nell fumetto non sono presenti (forse per attirare più gente a vedere il film). Il tutto poi è stato condito da una cupezza che pervade tutti i protagonisti, anche questa aggiunta del regista. Il fumetto invece pur trattando di argomenti molto forti è stemperato da quell'ironia di cui si diceva prima. Tutto questo e molto altro rendono il film incolore e soprattutto dimenticabile, cosa che l'opera originale vi assicuro non è affatto.
Ultima nota, ne parlavo oggi con Modello Modesto, mi spiace sempre di più che finora al cinema i film tratti dai fumetti non abbiano fatto il salto di qualità, ovvero al massimo si sia riusciti a trarne fuori dei bei film d'azione (spiderman, x-men, batman) ma nulla di più. In realtà il fumetto, supereroistico e non, dovrebbe essere trattato come un qualsiasi romanzo e quindi si potrebbe tranquillamente produrre films più profondi e anche perchè no drammatici. Penso che questo handicap che i film tratti dalla letterattura disegnata stanno subendo, sia dovuto soprattutto all'ignoranza di produttori, sceneggiatori e in parte registi ( una eccezione era stato sicuramente Ang Lee con il suo Hulk) , i quali pensano che il pubblico non capirebbe un dramma con eroi in calzamaglia. Finchè quindi non verrà superato questo stupido preconcetto, i fumetto-films saranno relegati in una specie di ghetto. Ma d'altronde è un destino questo che accompagna da sempre quest'arte.

giovedì 12 marzo 2009

GIOCHI PREZIOSI

La giochi Preziosi, con una conferenza stampa che si è tenuta a Mantova Comics due settimane fa, ha presentato la GP Publishing, il suo nuovo ramo editoriale. Subito dopo questa notizia si è scatenato il caos nel mondo dell'editoria a fumetti. Clamorosi infatti sono stati i nomi degli editor che si occuperanno della GP Publishing, ovvero Frencesco Di Meo ex redattore della Panini e soprattutto i Kappa Boys, il gruppo che si è sempre occupato della sezione manga della Star Comics e che all'inizio degli anni novanta è stato il principale artefice del ritorno dei manga in Italia. Dopo queste notizie, le cose sono precipitate, la Star ha subito diramato un comunicato in cui affermava che avrebbe ovviamente continuato a pubblicare manga e anzi avrebbe intensificato le uscite con nuovi titoli, dall'altra parte Di Meo e i Kappa Boys hanno affermato che inizialmente la GPP si occuperà di pubblicazioni inerenti il mondo dell'infanzia (gormiti ecc.). Senz'altro questo è solo un primo passo di espansione. Se ne vedranno delle belle.

giovedì 5 marzo 2009

GRAZIE RAGAZZI!!!!!

Settimana magica per la Doria, iniziata nel migliore dei modi con la vittoria casalinga contro il Milan e proseguita ieri con le tre scucchie rifilate all'Inter nella semifinale di andata di Coppa Italia. Protagonisti in entrambe le occasioni la nuova coppia del goal blucerchiata Cassano-Pazzini che stanno realizzando reti su reti.
La partita contro il MIlan sono andato a vederla a casa del Merk, ormai sta diventando un appuntamento abituale, insieme a Sminky e Legolas.Sta diventando una sorta di vera cabala, infatti anche l'anno scorso il risultato fu identico, due a uno per noi. Mentre noi eravamo al caldo a tirare porchi e madonne, Jesus Pintu, Twingo e Carlone incuranti del freddo e della pioggia sono andati in quel di Marassi per godersi il goal di Pazzini del due a zero proprio sotto le loro postazioni. Grazie, ragazzi ci avete creduto più di me.
Ieri, invece, solito appuntamento dal Puta per la coppa italia, davanti ad un folto pubblico di juventini che gufavano come non mai contro l'Inter, viste anche le recenti dichiarazioni di Mourinho, abbiamo assistito alla più bella partita della Samp di questa stagione. Si vedeva che i ragazzi ci tenevano particolarmente e che hanno dato l'anima.
Fantastica scenetta nell'intervallo quando il Ciurla e Matarozzi, due storici avventori del bar, si sono messi a discutere di calcio (uno è torinista,l'altro interista), la discussione si è conclusa con questa frase del Matarozzi "è come quando io vado a lavorare e mi dicono che non faccio un cazzo e io gli rispondo vaffanculo, bisogna saper perdere" Se qualcuno gentilmente sapesse spiegarmene il significato gliene sarei grato.

venerdì 27 febbraio 2009

CI SONO RIMASTO PESANTE!

Allora, ennesima puntata della saga "Sminky,Tumy, Merk contro final fantasy XII", dopo aver finito le taglie dei ricercati ed essere ad un passo da finire il gioco, dobbiamo solo salire sulla Bahamuth, Sminky ha pensato ma sì dai visto che ci siamo catturiamo anche tutti gli espers (sorta di demoni con cui prima combatti e che una volta sconfitti diventano tuoi alleati), tanto ce ne mancano solo due!
Una tragedia!! Mentre il primo che ci mancava, chiamato Exodus, è stato abbastanza una passeggiata catturarlo, il secondo dal nome di Ultima si è trasformato piano piano in una sorta di incubo. Infatti per trovarlo è necessario ritornare in una delle parti più difficili del gioco in cui, come in una sorta di labirinto, non si capisce più qual è la strada percorsa e quella da percorrere. Ieri dopo tre ore di inutili tentativi, eravamo conciati così male che c'era Sminky in stato catatonico che continuava a muovere in aria un fantomatico joypad, Merk che era sull'orlo di una crisi nervosa e non si voleva più schiodare dalla biblio anche quando già avevamo spento televisore e playstation, ed io che giravo come una trottola da una stanza all'altra con le lacrime agli occhi chiedendo pietà.
Per farvi capire quanto questo gioco faccia male, per quanto mi riguarda c'è stata una prosecuzione, stanotte ho sognato che io, Sminky e Merk affrontavamo fisicamente Zordiak a Balestrino e mi sono svegliato mentre stavo gridando :"Merk,Esnaga! Esnaga! Esnaga!" (magia che serve a togliere gli status infettivi ai tuoi personaggi). Vi giuro che è vero!!!!
Ah, dimenticavo non contenti di aver superato le centocinquanta ore di gioco, il prossimo boss che dovremo affrontare ha Cinquanta milioni di hp (punti vita). Come tutti e tre avevamo predetto prima di iniziare questo gioco, moriremo tutti prima di finirlo.

giovedì 26 febbraio 2009

ANNUNCIAZIONE! ANNUNCIAZIONE! ANNUNCIAZIONE!

I Joseph Colato si sono dotati di un blog che è già diventato un punto di incontro della musica italiana e non solo. Questo il link
Per chi non li conoscesse, che dio li fulmini, qua sotto potete vedere una loro esibizione live.

mercoledì 25 febbraio 2009

CIAO MIRKO!

Ieri, all'età di ottant'anni, si è spento in una casa di riposo in pIemonte Mirko Bottero, padre del mitico Filmstudio di Savona. Ho deciso di dedicargli questo post, anche se non conoscevo l'uomo, per ringraziarlo per tutti gli anni della sua vita che ha speso in quello che può essere considerato una piccola perla della provincia di Savona. Grazie al suo piccolo cinema e alla sua competenza si sono potute vedere opere di registi altrimenti sconosciuti in quanto snobbati dalle altre sale del territorio, grazie alla sua opera sono poi nati i vari cineforum nelle altre città del savonese. Mirko ci ha fatto capire che anche il cosiddetto film d'autore può essere popolare. Oggi un gruppo di giovani appassionati sta continuando, tra mille difficoltà, a portare avanti il lavoro di Mirko. In sua memoria non lasciamoli soli.
Filmstudio

giovedì 19 febbraio 2009

ALLERTA ! ALLERTA! ALLERTA!!

Caro cittadino della Rete,

il Consiglio dei Ministri dell'Unione Europea ha infatti raggiunto un accordo politico su norme e direttive fortemente lesive dei diritti dei cittadini europei e dei consumatori. Tale regolamentazione è inclusa nel Pacchetto Telecom, un complesso sistema di cinque Direttive che influenzerà profondamente le leggi degli Stati Membri dell'Unione Europea, Italia inclusa, per molti anni a venire. L'accordo politico del Consiglio stravolge il contenuto del Pacchetto, che con voto democratico, e con l'appoggio della Commissione Europea, il Parlamento Europeo aveva approvato a larghissima maggioranza nel settembre 2008 con emendamenti che garantivano e tutelavano i diritti fondamentali dei cittadini e dei consumatori.

Il 19 febbraio il Parlamento Europeo darà inizio alla Seconda Lettura del Pacchetto Telecom, e se non avrà la forza di opporsi alla volontà del Consiglio dei Ministri, entro pochissimo tempo le leggi dei Paesi Membri dovranno obbligatoriamente adeguarsi con le seguenti conseguenze:

- sarà possibile disconnetterti dalla Rete sulla base di semplici indizi, raccolti da società private senza autorizzazione della magistratura, che facciano sospettare che tu abbia condiviso contenuti protetti da copyright. Il tuo fornitore di accesso Internet sarà obbligato a collaborare con le società private per fornire i tuoi dati, e sarà costretto a procedere alla sospensione del servizio. Non avrai diritto né alla difesa né ad un equo processo;

- il tuo fornitore di accesso sarà libero di filtrare contenuti, servizi e applicazioni a piacimento. Per fare solo un esempio fra i tanti possibili, diventerà lecito e legale bloccare Skype al fine di promuovere e costringerti ad acquistare un servizio VoIP a pagamento;

- il tuo fornitore potrà applicare "differenziazioni di tariffe", e farti pagare abbonamenti aggiuntivi per applicazioni e protocolli specifici, ad esempio per e-mail, FTP, newsgroups, chat, peer-to-peer ecc.; potrà inoltre liberamente decidere a quali siti web potrai accedere senza limitazioni, a quali potrai accedere con de-prioritizzazione del traffico (quindi con rallentamento nello scambio dati), e a quali non potrai accedere affatto;

- qualsiasi società privata, per generici scopi di sicurezza di rete, potrà intercettare, memorizzare a tempo indefinito, leggere e analizzare, tutti i dati che invii e che ricevi sulla Rete senza autorizzazione di alcun organismo governativo, inclusa la magistratura.

Per tutelare i tuoi diritti fondamentali, si è formata un'ampia coalizione europea che riunisce le più importanti associazioni in difesa dei diritti digitali e dei diritti dei consumatori. La coalizione comprende 16 organizzazioni non governative e associazioni che si battono per i diritti dei consumatori, con sedi in 22 Paesi Membri dell'Unione Europea e altri Paesi non Membri. Da settimane rappresentanti della coalizione stanno attivamente partecipando a Brussels al fine di tutelare i tuoi diritti. In Italia le organizzazioni che fanno parte della coalizione sono Altroconsumo, l'Istituto per le Politiche dell'Innovazione, NNSquad Italia e ScambioEtico.

ABBIAMO TUTTAVIA BISOGNO DEL TUO AIUTO, E NE ABBIAMO BISOGNO CON URGENZA.

Ti chiediamo di dedicare qualche minuto del tuo tempo per scrivere un'e-mail, e se ti è possibile telefonare, all'europarlamentare italiano che ritieni ti possa meglio rappresentare in Parlamento Europeo, al fine di sensibilizzarlo sui gravi rischi che il Pacchetto Telecom arrecherà a Internet e a i tuoi diritti fondamentali, fra i quali la libertà di espressione, di informazione, il diritto alla difesa e a un equo processo, e il diritto alla privacy. Se ti è possibile, ti chiediamo di sensibilizzare i tuoi familiari, conoscenti e amici, e se ti capita di scrivere in Internet, di informare tramite interventi nei forum e nei blog.

Se sei un blogger o un giornalista e ne vuoi sapere di più, non esitare a contattare il Portavoce di ScambioEtico Paolo Brini

Ti forniamo il LINK per reperire le e-mail e il numero di telefono di tutti gli europarlamentari italiani, al fine di farti scegliere quello che ritieni più coerente con le tue idee. Ti forniamo il link al PDF della lettera aperta della coalizione, indirizzata al Parlamento Europeo e a tutti i suoi Membri, in modo da darti tutti i riferimenti normativi che delineano quanto è stato sopra affermato. Per qualsiasi richiesta o necessità, non esitare a leggere e a scrivere in questo forum LINK, che rimarrà sempre aperto e fornirà supporto nonché aggiornamenti sulla Seconda Lettura del Pacchetto Telecom.
Infine, ti forniamo anche una proposta di lettera, che potrà darti lo spunto, se ne avessi bisogno, per cosa scrivere e dire.

"Gentilissimo On. ,

vorrei richiamare la Sua attenzione su alcune serie preoccupazioni che nutro nei confronti del Pacchetto Telecom, che sta per entrare nello stadio di Seconda Lettura al Parlamento Europeo.Le mie preoccupazioni si riferiscono agli articoli relativi a Internet nel Pacchetto Telecom, e che metteranno a repentaglio sia i benefici economici che Internet sta portando all'Europa, sia i diritti fondamentali quali la privacy e la libertà di espressione.

Io desidero poter accedere a qualsiasi sito web o servizio Internet, alla velocità più elevata per la quale sono disposto a pagare. Non voglio che che gli operatori di rete scelgano per me quali siti web e quali servizi e applicazioni posso utilizzare. Voglio essere in grado di sperimentare nuove applicazioni e protocolli senza dover preventivamente chiedere il permesso agli operatori di rete, e non voglio che il traffico che genero e i contenuti ai quali voglio accedere siano bloccati o limitati dagli operatori di rete. Pretendo inoltre il rispetto della mia privacy, in conformità a quanto specificato dallo European Data Protection Supervisor e ribadito dallo stesso in data 09 gennaio 2009.

Mi riferisco specificamente ai seguenti articoli del Pacchetto Telecom [1] e [2], i quali:

1. permetteranno il filtraggio di contenuti, applicazioni e servizi - Direttiva Servizi Universali, Articolo 22(3),
2. consentiranno di applicare un rifiuto di accesso a materiale on-line protetto da copyright attraverso tentativi di imposizione, anche quando tale accesso è legale, per mezzo della "cooperazione" fra fornitori di accesso e "i settori interessati alla promozione di contenuto legale" - Direttiva Servizi Universali, Articoli 33(3), 20(1.b.1), 21(4a); e Direttiva Quadro, Articolo 8(4g),
3. minacceranno la privacy attraverso la memorizzazione e l'elaborazione dei dati personali per "motivi di sicurezza" - Direttiva sulla Privacy nel settore delle comunicazioni elettroniche, Articolo 6(7).

Allo stesso tempo,

1. sono state rimosse le protezioni per gli utenti contro le pratiche discriminatorie, le sanzioni sproporzionate e le restrizioni inique di servizio - Direttiva Quadro Articolo 8 (4g) e Direttiva servizi universali Articolo 32a;
2. sono stati indeboliti i controlli regolatori sulle attività dei fornitori di servizio, che proteggerebbero contro pratiche inique, restrittive o discriminatorie - Direttiva servizi universali, Articolo 22(3).

In qualità di Suo elettore, Le chiedo pertanto di opporsi a [2]:

* Direttiva Servizi Universali
o Articolo 22(3);
o Articolo 33(3);
o Articolo 20(1.b.1);
o Articolo 21 (4a);

* Direttiva sulla Privacy nel settore delle comunicazioni elettroniche
o Articolo 6(7)
come da raccomandazioni EDPS (European Data Protection Supervisor) del 09 gennaio 2009 [4]

e Le chiedo di sostenere [3]:

* Direttiva Quadro
o Articolo 8.4(ga) (Emendamento 138)
* Direttiva Servizi Universali
o Art. 32a (Emendamento 166)


Confidando in un Suo appoggio verso i diritti fondamentali dei cittadini europei, Le porgo

distinti saluti


Riferimenti:

[1] Conclusioni del Consiglio sulle reti future e Internet, Sessione 2907 su TRASPORTI, TELECOMUNICAZIONI ED ENERGIA, Riunione del Consiglio, Brussels, 27 Novembre 2008

[2] Posizione comune del Consiglio adottata il 16 Febbraio 2009

Articolo 22(3) Direttiva Servizio Universale (DIRETTIVA 2002/22/EC)
Articolo 33(3) ; Article 20(1.b.1); Article 21 (4a) Direttiva Servizio Universale, (DIRETTIVA 2002/22/EC)
Articolo 6(7) Direttiva sulla Privacy nel settore delle comunicazioni elettroniche, (DIRETTIVA 2002/58/EC)

[3] Gli Emendamenti si riferiscono al testo adottato dal Parlamento Europeo il 24 settembre 2008

Emendamento 138 Direttiva Quadro, (DIRETTIVA 2002/21/EC) Art. 8.4g(a)
Emendamento 166 Direttiva Servizio Universale (DIRETTIVA 2002/22/EC) Art. 32.a

[4] "Second opinion of the European Data Protection Supervisor on the review of Directive 2002/58/EC concerning the processing of personal data and the protection of privacy in the electronic communications sector (Directive on privacy and electronic communications)", 9 gennaio 2009, paragrafi dal 76 all'86.

domenica 8 febbraio 2009

JOSEPH COLATO @ BRIXTON

Terza tappa del never ending tour dei Joseph Colato, mitica band toiranina composta da Sminky Lowbrain alla chitarra e voce, Jesus Mangionauta al basso e Sexy Seven alla batteria. Dopo il memorabile concerto all'Italo Calvino a Loano, dove si narra di scene di fortissima emozione con gente che piangeva e si strappava le vesti nello sentir Sminky e co. intonare ask degli Smiths, questa volta il bagno di folla è toccato al Brixton di Alassio. I nostri di fronte ad un pubblico di almeno cinquanta persone hanno subito catturato l'attenzione dei presenti con una serie di canzoni memorabili, tra cui ricordiamo Nausea (beck), there there (radiohead),keep car running (arcade fire) e tante altre cover di successo. Ormai per i nostri si è aperto un futuro pieno di soddisfazioni che sicuramente li porterà all'esibizione davanti alla competente giuria di Amici, il famoso programma della De Filippi. Sembra infatti che Luca Jurgman sia riamsto molto colpito dalla loro presenza scenica. Incredibile dichiarazione di Mara Maionchi:"loro si che hanno l'icsfactor, mi ricordanno moltissimo i Pooh."

giovedì 5 febbraio 2009

E DOPO ZORDIAK TOCCO' A FAFNIR...

Ultimamente Sminky(il braccio), Merk(metà cervello) ed io (altra metà del cervello), ci siamo rimessia giocare a final fantasy XII dopo mesi e mesi che prendeva la polvere in biblio. Dopo aver raggiunto e superato le centoventi ore di gioco, pensavamo di essere vicini alla fine e così presi da un moto di sufficienza/stupidità,che ci accompagna sempre, abbiamo detto, ma sì dai finiamo le missioni secondarie. Non l'avessimo mai fatto, abbiamo affrontato il più forte degli esp, Zordiak il legislatore, un cazzo di pesce di merda che una volta arrivato allo stato agonia non fa altro che tirare su barriere protettive contro qualsiasi attacco. Il primo giorno che lo abbiamo affrontato dopo tre ore e passa di gioco non ne siamo venuti a capo e ci ha scassato di brutto. Lunedì scorso però, di fronte a Taglietto,che chiamo qui come testimone, siamo finalmente riusciti a batterlo grazie al nostro fine acume(leggasi botta di culo). Finita qui? Ovvio che no, adesso dobbiamo completare le taglie e quindi vai con Fafnir drago bastardo di ghiaccio che abbiamo impiegato anni a trovare. Mi sa che prima di finire final rischiamo seriamente di morire noi. Ah, dimenticavo è ovvio che una volta,nella remota ipotesi in cui,finito sto gioco è già pronto final fantasy dieci per altre centoventi ore di gioco. Ma quanto siamo mongoli?

sabato 24 gennaio 2009

TOIRANO NELLA STORIA DEL FUMETTO

Curiosità apparsa nel numero cinquecento dell'edizione italiana di Spiderman, edito da Panini.
Nell'annual di Spiderman, scritto da Joe Kelly e disegnato da Chris Bachalo, in cui si narrano le origini di Testa di martello, potente boss della mala. Viene citata come città di origine Toirrano,con doppia consonante. Ora quello che uno si chiede, l'autore sarà venuto a vedersi una partita dal Puta? o magari mangiare da Pierdos? Al più presto si spera una risposta.

domenica 11 gennaio 2009

MESSIAH COMPLEX

In attesa di leggere il nuovo crossover del Marvelverso, Secret invasion, che arriverà nelle italiche edicole a partire da marzo, volevo sottopporre agli appassionati un'altra saga molto interessante e ben sviluppata che ha riguardato esclusivamente la famiglia mutatante, ovvero Messiah Complex.
Pubblicata nell'arco di sei numeri tra gli incredibili x-men e X-men Universe (nn. 219-220-221 e nn. 162-163-164), è una delle saghe più godibili del mondo mutatante degli ultimi anni, facilmente comprensibile sia dal neofita che dal filomutante più esperto.
La storia tratta della comparsa sulla terra di un nuovo neonato mutante, prima nascita dopo quello che era accaduto nel finale de la Casata di M in cui Wanda, figlia di Magneto e regina del potere probabilistico, aveva sancito la scomparsa della gran parte degli appartenenti alla razza dell' Homo superior. Ovviamente la nascita di questo nuovo mutante scatenerà una corsa tra varie fazioni, x-men accoliti e marauders, per vedere chi per primo riuscirà a scoprire dove il bambino/a si trova.
La sceneggiatura scritta a più mani da Brubaker, Carrey e David si avvale dei disegni di Tan e Eaton.
Da non perdere.